Whistleblowing

La segnalazione degli illeciti è uno strumento fondamentale
per la prevenzione della corruzione

Segnalazione illeciti

Gli obiettivi del Whistleblowing:

- Promuovere progresso e sviluppo economico e sociale

- Educare all'etica e alla legalità all'interno dell'azienda

- Creare un clima di trasparenza stimolando un senso di partecipazione ed appartenenza

Da sistema di regole a sistema di valori...

...da adempimento burocratico ad occasione di efficienza amministrativa
e di effettivo cambio di mentalità

/

Perchè sceglierci

WB33 offre una soluzione in conformità alle linee guida ANAC emanate con determinazione 6/2015 ed alle nuove disposizioni dell'art. 54-bis del d.lgs. 165/2001 e dell’art. 6 del d.lgs. 231/2001, come modificate dalla recentissima legge 179/2017.
 
La soluzione è interamente web based e utilizzabile da qualsiasi device, anche mobile. Consente la gestione delle segnalazioni di condotte illecite o di violazioni del modello di organizzazione e gestione dell'ente, senza incorrere in alcuna sanzione ed incoraggia i dipendenti a denunciare gli illeciti di cui vengano a conoscenza nell’ambito del rapporto di lavoro, garantendo loro un’efficace tutela, e, al contempo, salvaguardando l’integrità dell'ente stesso. E' di fondamentale importanza, infatti, garantire a chi vuole segnalare che la sua identità sarà tutelata, onde evitare possibili ritorsioni.

“È importante tutelare il segnalatore e agevolarlo nel processo di denuncia garantendo meccanismi efficaci per l'accertamento di eventuali reati. La mobbizzazione del dipendente pubblico è un rischio concreto” Raffaele Cantone - Presidente ANAC

I vantaggi per chi sceglie di affidarsi a Wb33

  • Impossibilità di risalire all'identità del segnalante
  • Garantire la riservatezza del contenuto della segnalazione
  • Tutelare chi gestisce le segnalazioni da pressioni e discriminazioni
  • Consentire al segnalante di verificare lo stato di avanzamento dell'istruttoria
Scopri i nostri vantaggi

IL WHISTLEBLOWER

E' il lavoratore che segnala condotte illecite di cui sia venuto a conoscenza nell'ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato.

LA NORMATIVA

In Italia, il tema è disciplinato dalla Legge 30 novembre 2017, n. 179 “Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell'ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato”

L'ESIGENZA

La legge richiede che sia predisposto almeno un canale di segnalazione idoneo a garantire, con modalità informatiche, la riservatezza dell'identità del segnalante e che consentano all'ente di gestire segnalazioni circostanziate.

Consulta le ultime news

Whistleblowing: un anno di segnalazioni

L’ANAC ha reso noto che, ad un anno esatto dall’ introduzione del sistema informatico Whistleblowing, sono state inviate all’Autorità 607 segnalazioni di condotte illecite, da parte di pubblici dipendenti, nel rispetto delle garanzie di riservatezza previste dalla normativa. Di queste 607 segnalazioni, 63 sono state invi ...

Leggi tutto

Procedimento sanzionatorio semplificato whistleblowing – Delibera ANAC n. 1033 del 30 ottobre 2018

È stata pubblicata il 19 novembre 2018 in Gazzetta Ufficiale, la Delibera ANAC n. 1033 del 30 ottobre 2018, in cui viene emanato il Regolamento sull’esercizio del potere sanzionatorio in materia di tutela degli autori di segnalazioni di reati ...

Leggi tutto

Criticità Whistleblowing: qualità delle segnalazioni

Avevamo già accennato in questo articolo sul 3° Rapporto annuale Whistleblowing presentato da ANAC il 28 giugno 2018, come l’Autorità abbia riscontrato, tra le criticità legate a questo strumento, la qualità delle segnalazioni, che spesso riguardano condotte non rientranti nella tutela del Whistleblowing, ma ...

Leggi tutto