WB33 offre una soluzione in conformità alle linee guida ANAC emanate con determinazione 6/2015 ed alle nuove disposizioni dell'art. 54-bis del d.lgs. 165/2001 e dell’art. 6 del d.lgs. 231/2001, come modificate dalla recentissima legge 179/2017.

La soluzione è interamente web based e utilizzabile da qualsiasi device, anche mobile. Consente la gestione delle segnalazioni di condotte illecite o di violazioni del modello di organizzazione e gestione dell'ente, senza incorrere in alcuna sanzione ed incoraggia i dipendenti a denunciare gli illeciti di cui vengano a conoscenza nell’ambito del rapporto di lavoro, garantendo loro un’efficace tutela, e al contempo salvaguardando l’integrità dell'ente stesso.

E' di fondamentale importanza, infatti, garantire a chi vuole segnalare che la sua identità sarà tutelata, onde evitare possibili ritorsioni.

WB33, perciò, fornisce un sistema di misure di tutela poste a protezione del lavoratore che segnala, separando i dati identificativi di chi denuncia dal contenuto della segnalazione, non permettendo, così, di risalire all'identità del segnalante. Garantisce, inoltre, la tutela di chi gestisce la segnalazione da pressioni e discriminazioni e consente al segnalante di verificare lo stato di avanzamento dell'istruttoria. In questo modo è possibile gestire la segnalazione in modo trasparente e al tempo stesso proteggere da possibile ripercussioni tutti i soggetti coinvolti.

Consente, inoltre, al datore di lavoro (pubblico o privato), di dimostrare che, in caso di controversie legate all'adozione di misure organizzative nei confronti del lavoratore segnalante, queste siano motivate da ragioni estranee alla segnalazione stessa.